Sant'Andrea (ricostruzione)

La ricostruzione proposta ha come obbiettivo di ricreare la decorazione pittorica che un tempo completava la facciata dell’edificio.
Elementi architettonici in pietra, cotto e affresco, come accadeva in molti altri edifici della città, dialogavano creando un quadro complessivo.
Le decorazioni avevano il compito non solo di creare motivi ornamentali ma anche di imitare costosi e preziosi materiali lapidei.
La ricostruzione è stata realizzata utilizzando come riferimento un quadro di un anonimo del settecento conservato presso la Technische Universitāt di Berlino che fornisce un immagine della piazza e dell’edificio con le sue decorazioni.
Di fondamentale importanza sono i resti di affresco comparsi sul fianco destro della facciata dopo la distruzione bellica della casa della Cervetta avvenuta nell’estate del 1944.
L’edificio costruito in adiacenza alla chiesa ha protetto dagli agenti atmosferici parte delle decorazioni tuttora conservate.
Exhibition SiteOutside